haas_wall street

Mi sono innamorata. Di una foto.
In effetti non è proprio così, è riduttivo parlare di una singola foto.

Ricominciamo da capo.

Mi sono innamorata di uno sguardo. Uno sguardo attento, trasognato, penetrante, uno sguardo dai vividi colori analogici, che ti entrano nel profondo e fanno vibrare l’epidermide.

Una finestra sul passato già passato, proprio come le stelle quando le guardi dal telescopio. Il cuore batte forte se le distanze si accorciano, ma la mente resta consapevole della natura effimera dei corpi celesti che mutano, invecchiano, scompaiono, proprio come i soggetti delle fotografie.

La nostalgia di un’America mai vissuta pulsa nelle vene, risuona nella testa, rievoca ricordi e accende connessioni.

Non saprei descrivere meglio le fotografie di Ernst Hass.

Oniriche, cangianti, emozionali.

http://www.ernst-haas.com

Annunci